PARTENOPEA CUP 2017

 

Il Candidato Maestro Domenico Supino è il VINCITORE DEL TORNEO

 

Napoli, 22 Giugno 2017 – 2° Turno

In questo secondo turno, Michele Lombardo perde contro Vincenzo Taurisano ma, è la vittoria del piccolo Gaetano Verre (11 anni) contro il veterano Pino Esposito che merita di essere messa in evidenza. Ecco la partita che merita di essere vista per la precisione delle mosse giocate dal piccolo Gaetano.

Verre Gaetano – Pino Esposito
B80: Siciliana Scheveningen – 2° turno
Napoli, 22 Giugno 2017

Visualizzatore PGN Chess Tempo

ATTENZIONE: IL TERZO TURNO SI GIOCA DOMENICA 25 GIUGNO ALLE ORE 09.00

Napoli, 25 Giugno 2017 – 3° Turno

Grande performance di Walter Mattia Duraccio che, battendo Vincenzo Taurisano, si pone al comando della classifica a punteggio pieno. Segue al secondo posto, con mezzo punto di distacco, Domenico Supino grazie alla vittoria su Aldo Vannini. Un folto gruppo di otto giocatori è al terzo posto con due punti e fra questi il piccolo Gaetano Verre (11 anni) che in questo turno ha pattato con Dario Schiappoli. Bravo Gaetano!

Napoli, 29 Giugno 2017 – 4° Turno

Nello scontro al vertice in prima scacchiera Walter Mattia Duraccio perde contro Domenico Supino ed  è costretto a lasciargli il comando della classifica. Domenico Supino è quindi il nuovo leadership della classifica con 3.5 punti su 4.

Segue a 3 punti un gruppo di 5 giocatori. Segnaliamo fra questi il piccolo Gaetano Verre (3N 1595) che ha battuto il pur giovane e bravo Riccardo Castellano (1N 1788) e i progressi di Massimo Di Giovine (2N 1679) vincitore su Aldo Vannini (CM 1720).

Interessante sarà seguire il quinto turno perchè vede in prima scacchiera Vincenzo Taurisano contro Domenico Supino; in seconda scacchiera Massimo Di Giovine contro Walter Mattia Duraccio ed in terza scacchiera Mario Angelotti contro Gaetano Verre. Ovviamente a tutti un forte “in bocca al lupo” e che vinca il migliore.

ATTENZIONE AVVISO IMPORTANTE

SI COMUNICA CHE PER MOTIVI TECNICI E LOGISTICI IL QUINTO TURNO

SI DISPUTERÀ VENERDÌ 14 LUGLIO SEMPRE ALLE ORE 18:30

Napoli, 14 Luglio 2017 – 5° Turno

Nel quinto turno Domenico Supino pattando con Vincenzo Taurisano conserva la leadership della classifica a 4 punti ma viene raggiunto da Mario Angelotti che batte il giovane Gaetano Verre e da Massimo Di Giovine vincitore contro Walter Mattia Duraccio. Seguono a 3.5 punti lo stesso Taurisano, Michele Lombardo e Marco Esposito che ha battuto Dario Schiappoli.

Da segnalare la patta conseguita da Spano Angelo Salvatore (Turi) (NC 1084) contro  Lucio Mauro (2N 1569). Complimenti a Turi per l’evidente crescita scacchistica dovuta al suo grande impegno e volontà.

Interessante sarà lo scontro dell”ultimo turno di giovedì 20 Luglio per la conquista dei tre posti del podio e dei premi di fascia. Avremo infatti in prima scacchiera Supino contro Angelotti, in seconda Esposito Marco contro Di Giovine e in terza Gaetano Verre contro Michele Lombardo.

Napoli, 20 Luglio 2017 – 6° Turno

Si è conclusa la “Partenopea Cup 2017”, commento al torneo ed intervista al Vincitore di Gianfranco Tirelli

Giovedì 20 Luglio 2017 si è conclusa la “Partenopea Cup 2017”, torneo open che ha visto la partecipazione di 25 scacchisti di varie categorie nazionali.

Sebbene la competizione non abbia annoverato presenze di rilievo assoluto nel panorama nazionale, essa non è stata priva di attrattiva per gli appassionati di una disciplina che in questo periodo vede un rinnovato interesse presso fasce di età, generi e classi sociali sempre più allargate ed eterogenee. Emblematica sotto questo aspetto è stata la presenza di Gaetano Verre (promettente scacchista di soli 11 anni), dei giovani studenti universitari Michele Lombardo e Walter Mattia Duraccio, che a tratti hanno espresso un gioco particolarmente brillante. Come pure la partecipazione al femminile della giovanissima Laura Pellegrino (15 anni) e di Pina Cuccaro (premio di fascia) che, al di là dei risultati conseguiti, pure meritano una menzione per l’impegno e la determinazione dimostrata in gara.

All’interno di questo variegato microcosmo è emerso vincitore Domenico Supino, scacchista decano distintosi nel torneo per costanza di rendimento e solidità di gioco. Secondo classificato è Michele Lombardo (giocatore dotato di una visione strategica personalissima), terzo Marco Esposito (scacchista tenace e paziente). Dopo l’ultima e decisiva partita contro Mario Angelotti (premio di fascia), abbiamo rivolto alcune domande al primo classificato Domenico Supino: 

Vuoi darci una tua impressione sullo svolgimento del torneo ? Come lo hai vissuto e un tuo giudizio tecnico sui partecipanti. Rispetto ai tornei standard della Scacchistica Partenopea, questa volta le presenze erano meno titolate, comunque vincere è stato impegnativo, soprattutto perché i giovani e i giovanissimi crescono in modo molto rapido. 

Pensi che l’esperienza acquisita con gli anni, a parte il gioco vero e proprio, abbia avuto un ruolo determinante per la tua vittoria ? No. Non credo che l’esperienza sia stata determinante, ogni partita fa storia a sé. Oggi, a differenza degli anni 70’ quando l’esperienza contava tanto, c’è molta più preparazione data la possibilità di accedere a fonti di informazione prima difficilmente consultabili. 

È sempre stato nelle tue caratteristiche quella di attendere l’avversario ? Direi che è piuttosto vero il contrario, solo negli ultimi tempi mi sto imponendo di giocare un po’ più prudente. Sto cambiando molto il mio stile perché in passato ho sprecato tanto per una certa fretta di vincere, e tuttora la smania mi gioca qualche brutto scherzo, come nel turno con Taurisano, dove non verificando fino in fondo le possibilità dell’avversario ho finito col pattare. 

Vuoi citare un episodio anche piccolo, ma di particolare interesse dal punto di vista scacchistico legato a questo torneo ? Per quanto mi riguarda forse la partita più interessante è stata quella con Duraccio, un ragazzo che ha iniziato da poco ma che a mio parere diverrà presto molto forte. Con lui ho dato il meglio con qualche mossa creativa stimolata proprio dal suo gioco. 

In questo torneo sei stato legato a un tipo particolare di apertura o di difesa ? No, credo di aver variato parecchio. Col bianco ho giocato sia partite di Donna che di Re, e anche le difese non sono state sempre uguali. 

Come ti sei esercitato lungo il corso della competizione ? Come al solito mi sono allenato su Internet. 

Ma che ne pensi del gioco on-line ? Ritieni possa essere utile o controproducente per qualche verso ? Direi che è senz’altro utile… 

…Nonostante la diversità di visualizzazione della scacchiera e l’assenza di un avversario reale ? Sono cose che non hanno importanza, gli schemi stanno nella testa, non per niente a scacchi si gioca anche “alla cieca”. 

Nel tuo caso, fino a che punto la frustrazione di una sconfitta fa da stimolo alla partita successiva ? La sconfitta in genere ti impone un momento di autocritica anche feroce, può buttarti persino parecchio giù, e questo credo valga per tutti gli scacchisti. Poi si ritorna a giocare, e ciò dà modo di recuperare la botta. 

In questa fase della vita, cosa ti dà la motivazione per giocare a scacchi ? In altre parole: cosa ti spinge ad affrontare la pressione psicologica e lo stress di una partita di torneo: Il gusto della competizione ? il montepremi ? il prestigio personale ? Secondo me negli scacchi l’unica cosa che conta è la battaglia con se stessi. Riuscire a superare i propri limiti, i difetti, e finanche il narcisismo insito in ciascuno di noi, che sulla scacchiera si manifesta talvolta in maniera patologica. Tempo fa conobbi uno scacchista napoletano di grande talento, probabilmente sarebbe emerso a livello nazionale, il quale mi confessò che avrebbe smesso proprio perché il gioco stimolava in lui un narcisismo eccessivo. 

Siamo arrivati al punto; gli scacchi sono solo uno dei modi per esercitare la mente ? o dietro non si cela il bisogno di convogliare sugli altri un’aggressività sublimata? Non domina in questo gioco l’ansia di dimostrare un qualche tipo di “superiorità”, forse prima di tutto a se stessi ? L’aggressività negli scacchi è una componente evidentissima. Credo che molti abbiano letto il libro di Reuben Fine “La psicologia del giocatore di scacchi”, che mette in risalto alcuni aspetti anche risibili dei grandi campioni, come nel caso Fischer. Da parte mia posso dire che quando gioco contro un ragazzino la componente di aggressività scende a zero…ecco il motivo per cui, quando il sorteggio mi abbina a un bambino, sto malissimo e mi capita spesso di fare brutta figura !

L’intervista termina qui. Concludo annotando che Domenico Supino è laureato in filosofia ed ha insegnato questa disciplina, successivamente si è dedicato da autodidatta ai personal computer riuscendo a fare di questa passione una professione. Seppure Supino non ha raggiunto le somme vette scacchistiche, viene da chiedersi se non sia stato il background umanistico legato alla logica informatica – mondi così diversi eppure complementari – a conferirgli un gioco a tratti elegante, tatticamente acuto, estremamente equilibrato perché anzitutto basato sullo sviluppo armonico dei pezzi, oltre a fare di lui un uomo pacato e di sano buon senso. Al primo quesito lascio la risposta a chi lo ha visto giocare ed è più competente di me sul fronte squisitamente tecnico; per quanto mi riguardo vi saluto dandovi appuntamento alla prossima intervista.

Gianfranco Tirelli

Di seguito alcune foto:

Domenico Supino, vincitore del torneo con il Presidente Francesco Roviello

Marco Esposito, terzo classificato assoluto con il Presidente Francesco Roviello

Dario Schiappoli, primo classificato della fascia Elo 1800-2000 con il Presidente Francesco Roviello

Mario Angelotti, primo classificato della fascia Elo 1600-1800 con il Presidente Francesco Roviello

Un momento della partita conclusiva tra Domenico Supino (a destra) e Mario Angelotti, 1° nazionale.

Il match tra Michele Lombardo (a sinistra) e Walter Mattia Duraccio.

Domenico Supino in uno scatto prima della premiazione.

 

 

 CLASSIFICA & RISULTATI 

PARTITE

BANDO

Taggato con: , , , ,
Pubblicato in Eventi Scacchistica Partenopea, News, Tornei
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com