Scacchi: Torneo dei Candidati 2020, si ricomincia il 1° novembre, ma la sede è ancora incerta

TORNEO DEI CANDIDATI 2020

Il Torneo dei Candidati che vale l’accesso al match per il titolo mondiale di scacchi riprenderà. A comunicarlo è la FIDE, la Federazione Internazionale, in un comunicato nel quale viene indicato il 1° novembre come giorno della ripresa dell’evento che darà uno sfidante al norvegese Magnus Carlsen, dal 2013 detentore della corona iridata. Si ripartirà per finire l’esatta altra metà delle partite da giocare, e cioè dall’8° al 14° turno. Non c’è però la certezza sulla sede, perché la FIDE vorrebbe mantenerla a Ekaterinburg, dove già era partito tutto nello scorso mese di marzo prima dello stop (paradossalmente, non per la pandemia in quanto tale, ma per i problemi legati ai blocchi sempre maggiori sui viaggi). Il problema nasce dalla potenziale evoluzione della situazione epidemiologica del Covid-19: per questa ragione Tbilisi, la capitale della Georgia, è stata indicata come sede alternativa nel caso in cui fosse troppo difficile ricominciare in Russia. La FIDE è inoltre in contatto con ulteriori sedi alternative, in caso di altri problemi di restrizioni. Chiaramente il match mondiale, che si sarebbe dovuto tenere a Dubai tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, è stato spostato (la sede, ad oggi, è stata mantenuta identica, pur senza che vi siano stati particolari annunci ufficiali).

Il Torneo dei Candidati, al momento della sua interruzione datata 26 marzo, aveva la seguente classifica:
1 Maxime Vachier-Lagrave (FRA), Ian Nepomniachtchi (RUS) 4.5
3 Fabiano Caruana (USA), Wang Hao (CHN), Alexander Grischuk (RUS), Anish Giri (NED) 3.5
7 Kirill Alekseenko (RUS), Ding Liren (CHN) 2.5

Questa sarà la composizione dell’ottavo turno:
Caruana – Vachier-Lagrave
Wang Hao – Ding Liren
Nepomniachtchi – Giri
Alekseenko – Grischuk

https://www.oasport.it/
Taggato con: ,